Crea sito

Come portare la propria auto (o altri veicoli) a Malta 📋

Oggi parliamo di un argomento alquanto importante, ovvero come portare la propria auto (a altri mezzi) a Malta.

Nella zona della Sicilia in cui abito, non abbiamo l’abitudine di prendere i mezzi pubblici 🚎…non perchè non ce ne siano (ovviamente!), ma spesso la gente abita in zone collinari o verso le zone costiere poco collegate e, last but not least….non dimentichiamo la mia proverbiale pigrizia. 😴💤

VEICOLI STRANIERI…CONVIENE PORTARLI A MALTA?

Ok, ok…lo so…utilizzare i mezzi pubblici può rivelarsi una scelta azzeccata per salvaguardare l’ambiente e, in effetti, ogni qualvolta mi sia trovata ad insegnare fuori sede, ho sempre sfruttato bus, tram, treni, cammelli 🐫, struzzi, elefanti 🐘 e giraffe, trovandomi anche bene!

Ciononostante, credo che avere almeno un mezzo a portata di mano sia utile per spostarsi sull’isola, soprattutto se intendete trasferirvi.

St. Julian's

 

Innanzitutto, cominciamo col dire che l’unico modo per trasportare la vostra auto fino a Malta è utilizzare un traghetto⛴ .  A tal proposito, vi rimando alla guida 📋 che ho pubblicato qualche settimana fa.

Infine, ricordatevi che dovrete guidare sul lato sinistro della strada!

ASPETTO BUROCRATICO

Come in ogni Paese, esistono delle regole 📋 circa l’importazione di veicoli stranieri sul territorio e una tassa che è possibile pagare per effettuare la registrazione.📝

Secondo le attuali leggi, un non residente può circolare con la propria auto in territorio maltese per un periodo non superiore ai 6 mesi.⛔

Trascorso questo periodo, dovrete necessariamente riportare il vostro veicolo in Italia.  ❗❗❗

Per tutti coloro che, come la sottoscritta, hanno avuto la graaaaande furbizia di pensare “Eh, ma se ritorno in Italia e poi rientro a Malta??!” dico già da subito che, purtroppo, non funziona esattamente così! i 6 mesi sono infatti da calcolarsi nel loro complesso (anche se non continuativi) nel corso dell’anno. 😏

Se, nel frattempo, richiedete la residenza, lo status di veicolo turistico decade e dovrete necessariamente optare per una delle 2 seguenti scelte:

  1. far rientrare il veicolo in Italia 🇮🇹
  2. pagare la Vehicle Registration Tax (tassa di registrazione) 💲💲💲 che, in quanto residenti, è soggetta ad esenzione a patto che siano rispettati dei requisiti specifici. ⚠

I residenti non possono guidare un’auto con targa registrata fuori dal territorio maltese (a meno che non sia stato richiesto un permesso). ❗❗❗

SANZIONI

Se venite beccati con le mani nel sacco, la sanzione imposta sarà pari a 30 € per ogni giorno eccedente il periodo limite dei 6 mesi. 🛂

Nei casi più eclatanti, può essere applicato il sequestro e il veicolo viene messo all’asta. Si…lo so…voi direte…”Ma figurati se si arriva a tanto!” (io l’ho detto!)…ricordatevi una cosa…non siamo in Italia! 😂

PERMESSI SPECIALI

Se vi trovate a Malta per studio o per lavoro, potrete richiedere un permesso speciale temporaneo per circolare con il vostro veicolo sull’isola. Tale permesso ha un costo di 35 €. ✅

A questo indirizzo, potrete trovare i form per fare richiesta. 📋

In questo caso, recatevi presso il Land Transport Directorate e chiedete informazioni.

Auto a Malta

VEHICLE REGISTRATION TAX

Immatricolare il proprio veicolo a Malta significa poter circolare liberamente sul territorio. 🚙🏍

Una volta eseguita questa operazione, sarà possibile circolare in Italia per non più di 12 mesi consecutivi in base al seguente art. del Codice della Strada: ⚠

Nuovo codice della strada”, decreto legisl. 30 aprile 1992 n. 285 e successive modificazioni.

TITOLO IV – GUIDA DEI VEICOLI E CONDUZIONE DEGLI ANIMALI

Art. 132. Circolazione dei veicoli immatricolati negli Stati esteri. ⚠

1. Gli autoveicoli, i motoveicoli e i rimorchi immatricolati in uno Stato estero e che abbiano già adempiuto alle formalità doganali o a quelle di cui all’articolo 53, comma 2, del D.L. 30 agosto 1993, n. 331, se prescritte, sono ammessi a circolare in Italia per la durata massima di un anno, in base al certificato di immatricolazione dello Stato di origine.

2. La disposizione di cui al comma 1 non si applica ai cittadini residenti nel comune di Campione d’Italia.

3. Le targhe dei veicoli di cui al comma 1 devono essere chiaramente leggibili e contenere il contrassegno di immatricolazione composto da cifre arabe e da caratteri latini maiuscoli, secondo le modalità che verranno stabilite nel regolamento.

4. Il mancato rispetto della norma di cui al comma 1 comporta l’interdizione all’accesso sul territorio nazionale.

5. Chiunque viola le disposizioni di cui al comma 1 è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 84 a euro 335. 💲💲💲

REQUISITI PER IMMATRICOLARE L’AUTO A MALTA

Collegandovi al seguente sito, potrete calcolare in anticipo il costo dell’immatricolazione (Vehicle Registration Tax) del veicolo. ✅

Detto ciò, dovrete presentarvi col vostro veicolo presso Transport Malta per una prima ispezione 🛠 del veicolo. Ricordatevi di portare con voi:

  • la stima del costo di immatricolazione che avete precedentemente effettuato
  • i documenti originali dell’auto
  • il libretto 
  • il certificato di proprietà 
  • i documenti relativi alle ultime revisioni 

Terminata questa prima ispezione, vi verrà rilasciato un documento📜 di avvenuta verifica del veicolo e la valutazione ufficiale della Vehicle Registration Tax.

Compilate adesso i moduli VEH-01 e VEH-02. 📝

Recuperate il numero di codice di marcatura del motore (fatevi aiutare dal vostro meccanico o recatevi presso la concessionaria in cui avete acquistato il veicolo). Il documento in cui è presente il codice deve essere timbrato dalla concessionaria, presentare la data e essere firmato da un responsabile. ✅

A questo punto, dovrete revisionare 🛠 l’auto anche a Malta. Per fare ciò, recatevi in una VRT Station (cliccando qui, avrete un elenco delle Stations), ovvero un centro specializzato nelle revisioni che eseguirà un Vehicle Roadworthiness Test.

Il prossimo passo è attivare un’assicurazione 📑 maltese. Se prevedete di utilizzare il vostro veicolo anche in altri Paesi (ad esempio, se di tanto in tanto tornate in Italia), potete attivare un pacchetto che prevede anche una copertura di questo tipo. Inizialmente, non avendo ancora la nuova targa, si tratterà di un’assicurazione provvisoria.

Nella vostra documentazione, allegherete anche il biglietto di arrivo del vostro veicolo. Se non lo avete conservato, recatevi presso gli uffici della Virtu Ferries per farvi rilasciare una copia. 📌

Virtu Ferries

Una volta raccolta questa quantità infinita di carte, recatevi nuovamente presso il Transport Malta (orario Monday to Friday 07:30 to 12:00 hrs) e consegnate tutto, insieme alla targa italiana.

Pagherete:

  • la tassa d’ispezione50 €
  • il bollo di registrazione15 €
  • il costo della targa – varia a seconda delle vostre esigenze (da un minimo di 70 € a un massimo di 1500 € per una targa personalizzata)
  • la Vehicle Registration Tax

La vecchia targa italiana può essere consegnata a Transport Malta (verrà rilasciato un documento che attesta la consegna) o in Italia presso un ufficio della motorizzazione o un ufficio che si occupa di questa pratiche. ✅

Una volta ottenuta la nuova targa, recatevi nuovamente presso la vostra assicurazione maltese per ottenere l’assicurazione definitiva. ✅

Una volta ottenuta la residenza a Malta, non sarà possibile guidare altri veicoli italiani a proprio nome sul territorio maltese. ❗❗❗

In relazione al pagamento della Vehicle Registration Tax, se siete residenti a Malta, avete diritto all’esenzione per motocicli, tricicli e quadricicli. 👍

CONDIZIONE NECESSARIA ESENZIONE VEHICLE REGISTRATION TAX

  • il veicolo non deve aver circolato nei 24 mesi precedenti la richiesta della residenza
  • il veicolo deve essere registrato a nome di chi chiede la residenza (o del coniuge) almeno negli ultimi 24 mesi precedenti la tale richiesta
  • il richiedente deve aver vissuto al di fuori di Malta nei 24 mesi precedenti la richiesta della residenza
  • chi ha vissuto al di fuori di Malta per ragioni di studio per un periodo inferiore ai 5 anni, non può usufruire dell’esenzione
  • la richiesta di esenzione deve essere effettuata non prima dei 2 mesi precedenti la concessione della stessa e non più tardi dei 12 mesi successivi
  • per i veicoli che circolano già sul territorio maltese, la richiesta deve essere effettuata da chi trasferisce la propria residenza entro 30 giorni dall’arrivo del veicolo sull’isola
  • il veicolo deve essere conforme alle normative CEE, per cui non può essere soggetto a modifiche interne o esterne che possano pregiudicare prestazioni e sicurezza
  • il richiedente deve avere una patente valida

Ovviamente, per richiedere l’esenzione, dovrete recarvi al Transport Malta e consegnare la seguente documentazione 📁:

  • documenti originali del veicolo (libretto, certificato di proprietà)
  • codice di marcatura del motore
  • E-Residence Card. Se non avete ancora ottenuto la residenza, basterà presentarsi con un documento di riconoscimento e la prova di avvenuta richiesta della residenza
  • prova concreta dell’effettiva residenza in Italia nei 24 mesi precedenti la richiesta di residenza maltese (fatture, ricevute bollette, estratto conto, etc.)
  • biglietto del traghetto mediante il quale si dimostra la data di effettivo arrivo del veicolo. Se lo avete perso, potete ottenere una copia negli uffici della Virtu Ferries oppure richiedere il Notice of Arrival (documento che attesta la data di arrivo)

Non vi rimane che aspettare l’esito (che vi arriverà per lettera) per qualche settimana, durante le quali riceverete un permesso provvisorio per circolare liberamente. 📌

Se l’esito sarà positivo, dovrete pagare:

  • la richiesta di esenzione alla Transport Malta Authority100 €
  • la tassa di ispezione  – 50 €
  • il bollo di registrazione15 €

Una volta ottenuta l’esenzione, il veicolo potrà essere condotto solo ed esclusivamente dal proprietario o dal coniuge. ⚠

CONCLUSIONI

Se avete intenzione di trasferirvi a Malta, probabilmente dovreste prendere in considerazione l’utilità di avere un mezzo personale per spostarvi. 🙄

Tuttavia, documentandomi sulla burocrazia mi chiedo se non convenga acquistarne uno direttamente sull’isola (a meno che non abbiate speso cifre da capogiro per il vostro attuale veicolo!). 🤓

A voi la għażla! (Scelta! in Maltese) 😉

Summary
Come portare la propria auto (o altri veicoli) a Malta
Article Name
Come portare la propria auto (o altri veicoli) a Malta
Description
Guida su come portare i propri veicoli a Malta. Tutta la pratica burocratica step by step
Author
Publisher Name
Punto e a Malta
Publisher Logo
Come portare la propria auto (o altri veicoli) a Malta 📋 ultima modifica: 2018-05-17T20:38:29+00:00 da puntoeamalta